FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Palermo, ha confessato un omicidio dopo conversione ma ora ritratta: non sono stato io

Damiano Torrente si era presentato dai carabinieri ammettendo di avere ucciso la ex, una romena di 30 anni, Ruxandra Vesco. Ora il passo indietro. Lʼuomo è indagato per omicidio e occultamento di cadavere

Palermo, uccisa e seppellita sul Monte Pellegrino

Ancora una svolta nel caso Ruxandra Vesco. Damiano Torrente, il pescatore che giovedì ha raccontato, a cinque anni di distanza, l'omicidio della sua amante romena, scomparsa nel 2015 a Palermo, ha ritrattato tutto in 24 ore: "Non sono stato io a ucciderla, quando ho confessato ero sotto l'effetto della droga". L'uomo, che ha raccontato del suo avvicinamento a Dio e il pentimento a un sacerdote, ha fatto ritrovare ossa umane sul Monte Pellegrino.

A riferire il colpo di scena è l'avvocato Alessandro Musso: "Torrente ha raccontato anche che nel 2019 aveva già confessato una volta l'omicidio della donna e di tutti i suoi parenti alla squadra mobile ma la polizia fece indagini, non trovò il corpo della vittima dove indicato e trovò, invece, in vita i parenti che diceva di aver ucciso così la vicenda fu archiviata in fase di indagini preliminari".

 

Gli accertamenti scientifici dovranno stabilire se i resti umani fatti trovare da Torrente sul monte Pellegrino appartengano a Ruxandra, la donna che l'indagato ha confessato di aver ucciso nell'ottobre 2015 quando la vittima aveva 33 anni. Torrente aveva raccontato una storia molto dettagliata e ricca di particolari e con un movente. Scarcerato nel marzo scorso, dopo l'arresto per stalking, l'uomo è indagato per omicidio e occultamento di cadavere. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali