FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, sbarcate 300 persone a Lampedusa | Musumeci: "L'isola scoppia ma Roma non dichiara emergenza" 

Il sindaco Totò Martello lancia lʼallarme: "Bisogna svuotare immediatamente lʼhotspot dove per ora ci sono 950 ospiti. I nuovi arrivi resteranno sul molo"

Sono ripresi a pieno ritmo gli sbarchi a Lampedusa. Fra la notte e l'alba si sono registrati sette sbarchi autonomi direttamente sulla terraferma e il soccorso di un barchino nelle acque antistanti l'isola. Considerando anche un ottavo sbarco registrato in mattinata, sono 300 le persone giunte sull'isola siciliana. Nell'hotspot di contrada Imbriacola si trovano attualmente 950 persone.

Il sindaco: "Hotspot stracolmo, nuovi migranti resteranno sul molo" Ed è proprio la situazione nell'hotspot locale a preoccupare il sindaco Totò Martello: "Bisogna svuotarlo immediatamente - spiega -. Ci sono mille persone, è stracolmo e ora èchiuso. I migranti che arriveranno dovranno stare sul molo Favaloro. Va organizzato l'immediato trasferimento. Non capisco perché il presidente del Consiglio non dichiari lo stato di emergenza considerato che in due settimane abbiamo avuto 250 sbarchi. Cinquemila persone in 28 giorni è numero superiore al 2011: in quel caso il governo dichiarò lo stato di emergenza".  

 

Musumeci: "Lampedusa scoppia ma Roma non dichiara emergenza" "Lampedusa sta di nuovo scoppiando. Al nostro grido d'allarme si aggiunge oggi quello del sindaco". Lo ha affermato il presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci "Quanto ancora si deve attendere per la proclamazione dello 'stato di emergenza' su quell'Isola da parte del governo centrale, richiesto da oltre un mese dal Comune e dalla Regione?", ha aggiunto.
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali