FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gela, rissa tra mamme alla recita di Natale, la preside: "Mi costituirò parte civile"

La lite esplosa per accaparrarsi il posto migliore per riprendere lo spettacolo

Potrebbero esserci degli strascichi giudiziari per i protagonisti della rissa, durante la recita di Natale, alla scuola elementare di Albiano Roccella, a Gela. "Se ci sarà un processo - ha detto la preside dell'Istituto, Rosalba Marchisciana - io mi costituirò parte civile. Il rischio è che episodi del genere demoliscano il lavoro costante e complesso che questa scuola fa".

La rissa è esplosa domenica, poco prima dell'inizio della recita di Natale: oggetto del contendere tra le due mamme il posto per girare il video dello spettacolo. Calci, pugni e spintoni che ben preso hanno coinvolto anche i rispettivi mariti. I bambini in lacrime sono stati portati via e la "festa" è finita in un fuggi-fuggi generale.

I protagonisti della rissa (due donne e due uomini, che hanno riportato graffi e contusioni) sono stati fermati e trasferiti in commissariato dove sono stati identificati e deferiti alla magistratura. Alcuni video girati dalle mamme con i telefonini sono stati acquisiti agli atti delle indagini per identificare altri partecipanti alla rissa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali