FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

G7, corteo di protesta a Giardini-Naxos: scontri con la polizia

Il corteo degli antagonisti non si è fermato dove era prevista la conclusione del percorso ed è avanzato verso lo schieramento delle forze dellʼordine. Situazione tornata alla normalità

Scontri tra manifestanti "No G7" e polizia a Giardini-Naxos, in provincia di Messina. Il corteo degli antagonisti non si è fermato dove era prevista la conclusione del percorso ed è avanzato verso lo schieramento delle forze dell'ordine, che hanno risposto con il lancio di fumogeni. La polizia si è schierata in assetto anti-sommossa. La situazione è ritornata alla normalità.

G7, scontri a Giardini-Naxos fra manifestanti e polizia

Alcuni giornalisti sono stati colpiti in maniera lieve dai fumogeni della polizia. Intanto si sono registrati nuovi momenti di tensione fra attivisti e agenti. I manifestanti hanno tentato di forzare il blocco delle forze dell'ordine, che avevano schierato blindati per ostruire il passaggio.

Dopo il primo contatto con le forze dell'ordine, alcuni ragazzi con delle magliette rosse del movimento "No G7" hanno provato nuovamente a sfidare il cordone di sicurezza. Il faccia a faccia è andato avanti per alcuni minuti e poi, dopo aver intonato il coro "La Sicilia paura non ne ha", hanno cominciato ad indietreggiare.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali