FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Catania, pietre e tubi sui binari prima dell'arrivo di un treno: denunciati minori

Sei ragazzini sono stati scoperti dai carabinieri e sono stati segnalati per danneggiamento e attentato alla sicurezza dei trasporti

carabinieri notte 112 generica
ansa

Stavano posizionando pietre e tubi di ferro sui binari nella stazione ferroviaria di Grammichele (Catania) col rischio di fare "sviare" il treno dalla sua corsa.

Sei ragazzini sono stati scoperti dai carabinieri e sono stati segnalati per danneggiamento e attentato alla sicurezza dei trasporti. Alcuni di loro sono stati bloccati mentre lanciavano dei sassi contro la facciata della stazione. Quattro di loro hanno meno di 14 anni e non sono imputabili.

 


L'attività di indagine è stata avviata a seguito della denuncia presentata da un capotecnico di Fs secondo cui, alle ore 21 del 18 maggio il macchinista del treno proveniente da Catania e diretto a Caltagirone, nel rallentare in avvicinamento della stazione ferroviaria di Grammichele era riuscito a fermare il convoglio tempestivamente dopo aver notato la presenza di insolito materiale sui binari. Materiale che avrebbe potuto causare un deragliamento. Sulle rotaie c'erano pietre di grosse dimensioni, materiale ferroso (come cartellonistica stradale preventivamente sradicata dagli alloggiamenti) e rastrelliere di ferro per biciclette.


 


La notte scorsa, sono stati sorpresi sei minorenni, mentre erano intenti a collocare nuovamente pietre e tubi di ferro sui medesimi binari. Alcuni ragazzi sono stati anche bloccati mentre lanciavano sassi contro la facciata della stazione ferroviaria, danneggiando una finestra precedentemente murata con forati. Dopo aver identificato i giovani e convocato i genitori in caserma, è stata informata la competente autorità giudiziaria per le valutazioni di competenza, mentre sono tuttora in corso gli accertamenti tesi a verificare se gli indagati siano gli stessi responsabili anche dell'evento verificatosi lo scorso 18 maggio.


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali