FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

"Se l'è cercata": così un consigliere comunale ex leghista commenta una violenza sessuale ad Udine

Giovanni Candusso, ora autonomo in Consiglio a San Daniele del Friuli, scrive e poi rimuove il post su Facebook. Il sindaco prende le distanze: mi scuso per lui

La giovane donna violentata a Udine la notte di Capodanno "se l'è cercata". Infuria la polemica in Friuli Venezia Giulia dopo questo commento - ora rimosso - pubblicato sui social da un consigliere comunale di San Daniele del Friuli. L'ex leghista Giovanni Candusso aveva scritto così in calce a un articolo sulla violenza sessuale accaduto a Capodanno e postato sulla pagina Facebook dell'emittente televisiva locale "Telefriuli".
 

Parole da cui si è dissociato il sindaco della cittadina collinare Pietro Valent: "Non vi può essere - scrive - nessuna giustificazione, nessuna attenuante per chi alza anche solo un dito contro una donna, ed in generale contro qualsiasi altra persona. A nome della città di San Daniele porgo le scuse alla vittima per quanto affermato dal consigliere Candusso ribadendo che le parole dello stesso vengono da noi stigmatizzate e reputate gravi. Invito Candusso, che in consiglio siede come autonomo, a riflettere su ciò che ha scritto, sui sentimenti che ha provocato, compresa l'indignazione espressa da molti concittadini e a prendere le decisioni del caso".

 

Chiede esplicitamente le dimissioni di Candusso la capogruppo del M5S in Consiglio regionale, Ilaria Dal Zovo, secondo la quale, "la vera sfida, se si vuole sconfiggere la violenza contro le donne, è il cambiamento culturale, a partire dal superamento degli stereotipi. Sentire che se l'è cercata non è accettabile".

"Rabbia e sgomento" per il post li esprime anche la presidente della Commissione regionale Pari Opportunità, Dusy Marcolin: "È inaccettabile - dice - solo l'idea di fare ricadere sulla vittima qualsiasi responsabilità su un fatto di violenza perpetrata a suo danno da un aggressore che, auspico, possa essere quanto prima identificato". 
   

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali