FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Roma, giallo sulla morte del rapper "Cranio Randagio": aveva partecipato alla scorsa edizione di "X Factor"

Vittorio Bos Andrei è stato trovato privo di sensi in un appartamento di un suo amico dopo una festa. Aveva 22 anni

Capelli rasta, baffo a manubrio e pizzetto, impossibile non ricordare il volto di Vittorio Bos Andrei, il giovane rap romano che aveva conquistato anche Mika nella scorsa edizione di "X Factor". Ora la sua carriera si è interrotta, a soli 22 anni: "Cranio Randagio", questo il suo nome d'arte, è stato trovato morto sabato mattina nella sua Roma, nell'appartamento di un amico nel quartiere residenziale della Balduina. Il rapper non si è svegliato dopo aver partecipato la sera precedente a una festa. Il figlio del padrone di casa e un altro giovane, che erano rimasti a dormire con lui, lo hanno trovato privo di sensi. Hanno tentato di rianimarlo, ma poi ormai in preda alla disperazione hanno chiamato un’ambulanza.

 Al medico non è rimasto altro da fare che constatare il decesso di Andrei e avvertire la polizia. Ora, è giallo: orfano di padre, aveva scelto quel soprannome per rivendicare la sua "libertà di pensiero" e si divideva fra la Capitale e Milano che lo aveva adottato come talento proiettato verso il successo. Solo l'autopsia potrà chiarire le cause della sua morte, ma l'ipotesi più probabile pare sia un mix micidiale di alcol e droghe

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali