FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Rimini, rapinatore scambia unʼagenzia per una banca: chiede scusa e se ne va

Ha fatto irruzione con una pistola (probabilmente giocattolo) in una società di consulenza finanziaria

Rimini, rapinatore scambia un'agenzia per una banca: chiede scusa e se ne va

Un uomo sulla sessantina con il volto coperto da una sciarpa e pistola in pugno ha fatto irruzione nella sede della Bnl Paribas nel centro di Rimini. Alle parole "Ferma, questa è una rapina, dammi tutti i soldi che hai", l'unica operatrice dietro allo sportello ha risposto con freddezza: "Guardi che qui di soldi non ce ne sono, qui si viene solo per avere informazioni su come investire". Il rapinatore infatti aveva scambiato per banca un'agenzia di consulenza finanziaria. Presa coscienza dell'errore l'uomo ha chiesto scusa all'operatrice ed è uscito dall'edificio.

Al momento della "rapina" nella sede della Bnl non c'erano clienti, ma soltato la consulente. La donna ha detto ai carabinieri di non aver avuto paura dell'uomo perché si vedeva chiaramente che la sua fosse una pistola giocattolo. Come riporta il Corriere di Romagna. Secondo la donna il dilettante rapinatore era italiano e aveva tra i 55 e 60 anni. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali