FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Renato Balestra, i funerali a Roma: parenti e amici nella chiesa degli Artisti per l'ultimo saluto

Il designer, decano della moda, è morto sabato sera all'età di 98 anni

renato balestra funerali
Ansa

E' il giorno dei funerali di Renato Balestra a Roma: amici e parenti si sono riuniti nella Chiesa degli Artisti, a piazza del Popolo, per dare l'ultimo saluto allo stilista, decano della moda italiana.

Balestra è morto sabato sera all'età di 98 anni.

Renato Balestra, i funerali nella chiesa degli Artisti a Roma

 

Il dolore di Milly Carlucci - Il mondo della moda e dello spettacolo si è stretto nell'ultimo abbraccio a Renato Balestra, il decano dei couturier scomparso il 26 novembre. Una grande commozione ha spezzato anche la voce di Milly Carlucci, che ai funerali religiosi dello stilista ha letto, alla fine della cerimonia religiosa officiata dal rettore della chiesa, monsignor Walter Insero, la Preghiera degli Artisti.

 

Il feretro circondato dai fiori bianchi - Sul pulpito assieme a monsignor Insero, erano presenti Monsignor Simeone, rettore della chiesa di Costantinopoli a Roma, e don Emiliano, che ha seguito il couturier negli ultimi giorni di vita durante il ricovero in una clinica romana. Ai lati del feretro del designer, circondato da corone di fiori bianchi, si notava un picchetto d'onore del Campidoglio, rappresentato da tre vigili urbani in alta uniforme.

 

Amici commossi: "Renato era un uomo speciale" - Milly Carlucci non è stata l'unica amica dello stilista, a commuoversi nell'ultimo saluto a Balestra. "Renato era un uomo speciale - ha detto la conduttrice Rai finita la cerimonia religiosa - . Conoscevo lui e le figlie Fabiana e Federica da quando ero ragazzina. Eravamo una famiglia. Renato ha rappresentato una generazione di uomini di una statura intellettuale, morale, creativa, pazzesca, unica".

 

Da Anna Fendi a Patrizia de Blanck, i presenti - Nella chiesa gremita da una folla silenziosa e commossa, c'erano Guillermo Mariotto, Anna Fendi, che il 6 ottobre ha perso sua sorella Franca, la contessa Patrizia de Blanck e sua figlia Giada, amiche strettissime di Renato Balestra, Marisela Federici, con veletta nera sul capo, la conduttrice Alessandra Canale, Amedeo Goria e Beppe Convertini. Presenti anche il direttore di Altaroma Adriano Franchi e l'ex ministro per le Politiche Giovanili e lo Sport Vincenzo Spatafora. A rendergli omaggio anche Monica Lucarelli, assessore alle Politiche della Sicurezza, Attività Produttive e Pari Opportunità del Comune di Roma, e l'ex ministro per le Politiche giovanili e lo Sport, Vincenzo Spadafora.

 

In chiesa le figlie, le nipoti ma anche ex modelli e modelle - In chiesa anche ex modelli e modelle, ammiratori e influencer. Sul palco a rievocare i ricordi del grande nonno, anche le nipoti Marta e Sofia, figlie di Fabiana, presente in prima fila assieme all'altra figlia dello stilista, Federica. 

Renato Balestra: la sua moda favolosa amata da dive e principesse

Una moda favolosa, ricca e fastosa. Mai scontata, mai sopra le righe. E pensare che in famiglia lo volevano ingegnere, Renato Balestra, “lo stilista del blu” che ha incantato con i suoi abiti dive e principesse. Ha vestito, tra le altre, Sophia Loren e Gina Lollobrigida, Farah Diba e Noor di Giordania. I suoi abiti “per donne graffianti”, li ha definiti una sua affezionata cliente, sembrano usciti dall’atelier di un pittore. Una creatività che oggi appare figlia di altri tempi. Ma che ha saputo regalare pagine fondamentali alla storia della moda.

Leggi Tutto Leggi Meno

 

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali