FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Reggio Calabria, bambina diabetica rifiutata da 4 asili nido: nessun docente vuole assumersi la responsabilità

Il caso eʼ stato denunciato dallʼassociazione "A.G.D. prof. Renato Caminiti" di Villa San Giovanni

Reggio Calabria, bambina diabetica rifiutata da 4 asili nido: nessun docente vuole assumersi la responsabilità

Quattro asili rifiutano l'iscrizione di una bimba di 23 mesi perché affetta da diabete di tipo 1 e insulino-dipendente. Succede a Reggio Calabria, dove nessun docente degli istituti dell'infanzia, sia pubblici che privati, vuole assumersi la responsabilità di prestarle assistenza in caso di eventuale malore.

A denunciare la vicenda è stata l'associazione "A.G.D. prof. Renato Caminiti" di Villa San Giovanni, presieduta dall'avvocato Raffaella Caminiti. "L'associazione è attivamente impegnata da anni sul territorio in attivitè di sensibilizzazione, informazione e formazione sul delicato fronte delle problematiche legate al diabete e in azioni di supporto ai giovani affetti da questa patologia e alle famiglie", si legge nel comunicato.

"Sono numerosi gli istituti scolastici da me visitati - spiega l'avvocato Caminiti - e in moltissimi contesti ho potuto toccare con mano i rilevanti disagi e le difficoltà con cui si trovano a dover fare i conti bambini, mamme e famiglie. Situazioni spesso al limite del paradosso, in cui traspare un'evidente mancanza di sensibilità e attenzione, unita all'incapacità di assumersi qualsiasi tipo di responsabilità".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali