FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Reddito di cittadinanza, le testimonianze di un Caf di Palermo: "In molti ci hanno chiesto i moduli"

A Mattino Cinque il servizio sulla proposta dei Cinque Stelle che ha scatenato il caos

Chiusa la campagna elettorale non sono di certo finite le polemiche. Una che più di altre sta occupando pagine di giornali e servizi televisivi è sicuramente quella riguardante la notizia di code al sud per la richiesta dei moduli del reddito di cittadinanza, la proposta del Movimento Cinque Stelle diventata cavallo di battaglia della loro campagna elettorale. Sull’argomento interviene anche Mattino Cinque che intervista alcuni dipendenti del Caf di Palermo: "Alcuni sono venuti per chiedere informazioni in merito all’applicazione della legge, altri sono venuti proprio a chiedere se esistesse il modulo predisposto per la richiesta del reddito di cittadinanza".

Intervistato dal giornalista Guglielmo Mastroianni uno dei dipendenti palermitani racconta la richiesta più assurda registrata in questi giorni: "È venuto un lavoratore con un figlio a carico e reddito di circa 1000 euro che mi ha detto: 'per marito e moglie disoccupati con due figli in teoria spetterebbero circa 1600 euro, a questo punto conviene licenziarmi".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali