FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Migranti, Sea Watch: "L'Italia ha assegnato il porto di Taranto"

I 119 migranti soccorsi in tre operazioni diverse potranno sbarcare. Ma per la Ong non è ancora finita: "Ora modificare gli opachi accordi con la Libia". Il Viminale ha assegnato uno scalo anche a Open Arms

sea watch

"L'Italia ha assegnato Taranto come porto per la Sea Watch 3", che ha a bordo 119 migranti soccorsi in 3 distinti interventi. Lo annuncia su Twitter la stessa Ong. "Siamo felici che i nostri ospiti possano finalmente metter piede sulla terra ferma, ma c'è ancora molto che deve essere cambiato: dagli opachi accordi con la Libia agli abusi sui migranti finanziati dall'Ue", precisa la Sea Watch.

I migranti salvati dalla Open Arms sbarcheranno a Messina A seguito delle richieste avanzate è stato assegnato un porto sicuro anche a Open Arms: i migranti salvati al largo della Libia sbarcheranno a Messina. La disponibilità del Viminale è stata offerta sulla base dell'apertura da parte di altri Stati membri Ue alla procedura di ridistribuzione dei migranti avviata dalla Commissione europea. "Francia, Germania, Portogallo e Irlanda hanno già dato la loro disponibilità ad accogliere i richiedenti asilo" sulla scorta del pre-accordo di Malta, ha fatto sapere il ministero dell'Interno.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali