FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Bari, bambino di sei anni morto per aver bevuto candeggina: la procura apre un'inchiesta

La madre aveva tentato il suicidio lanciandosi dal terzo piano. Ora è indagata per omicidio colposo 

ambulanza 118 generica giorno estate
ansa

La procura di Bari ha aperto un'inchiesta per omicidio colposo dopo la morte del bambino di sei anni che lo scorso 18 luglio era finito in ospedale per aver ingerito erroneamente della candeggina, scambiandola per acqua.

Il drammatico incidente è avvenuto a Francavilla Fontana, nel Brindisino. Alla scoperta del fatto, la

madre

del piccolo, una 41enne, presa dal panico, aveva bevuto anche lei la candeggina per poi

lanciarsi dalla finestra del terzo piano

della palazzina in cui vivevano. Entrambi ricoverati all'ospedale Antonio Perrino di Brindisi, la donna aveva riportato gravi traumi, mentre il bambino era stato sottoposto a osservazione per

ustioni alla bocca

. Ma nessuno dei due sembrava in pericolo di vita. Ora la 41enne è indagata

per omicidio colposo

.

Roma, il Papa all'ospedale pediatrico Bambino Gesù per far visita ai piccoli feriti ucraini

Sabato pomeriggio, Papa Francesco si è recato all'ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma per far visita ai bambini ricoverati arrivati dall'Ucraina in questi ultimi giorni. "In questo momento sono 19 i bambini ucraini nei reparti dell'ospedale e nella sede di Palidoro, mentre quelli arrivati dall'inizio della guerra sono circa 50 - spiega il direttore della Sala stampa vaticana, Matteo Bruni -. Si tratta di pazienti con patologie diverse (oncologiche, neurologiche e di altro genere) fuggiti nei primi giorni di guerra e, più di recente, di bambine con ferite gravi da scoppio. Il Papa si è fermato nelle stanze e ha visitato tutti i piccoli presenti, per poi fare rientro in Vaticano".

Leggi Tutto Leggi Meno


Aperta un'inchiesta -

Dopo la morte del bambino i familiari hanno presentato alla questura

un esposto

, a cui ha fatto seguito l'apertura da parte della procura di Bari di un'indagine per omicidio colposo. Gli inquirenti hanno fissato

l'autopsia per il 27 settembre

. Anche la procura di Brindisi in queste settimane ha aperto un'inchiesta per accertare l'intero contesto in cui sono avvenuti i fatti e disposto il sequestro della salma. Emerge inoltre - riporta Il Messaggero - che nei giorni scorsi la procura ha ascoltato la madre della 41enne e

disposto il sequestro di tre cellulari

: due di proprietà del padre del piccolo deceduto e uno di proprietà della madre.


La ricostruzione della vicenda -

A rendere la dinamica dell'incidente, avvenuto nella mattina del 18 luglio, ancora più complessa è stata

la reazione della madre

, tanto che in un primo momento era emersa l

'ipotesi che fosse stata la donna a intossicare il figlio

. A chiamare i soccorsi sono stati alcuni passanti: dopo essere stata ricoverata, insieme al figlio, all'ospedale di Brindisi, la donna era stata trasferita nelle settimane successive in una clinica di Milano. 


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali