FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Potenza: dopo le 18 alcuni ristoranti regalano il cibo a chi è in difficoltà

Sono almeno tre i locali che hanno colto lʼiniziativa avanzata da Crucoʼs, bistrot di cucina lucana che ogni giorno dopo la chiusura regala il "non venduto" a chi non può permetterselo

Donare il cibo avanzato a coloro che non hanno la cena. E' questa l'iniziativa solidale del ristorante Crusco's di Potenza che, a partire da martedì 27 ottobre, ha deciso di rimboccarsi le maniche e fare qualcosa per aiutare i propri concittadini in difficoltà. "Siamo solo una goccia in un mare di disperazione" ha scritto il locale sul suo profilo Facebook. Su esempio del bistrot anche altri ristoranti hanno colto l'iniziativa impacchettando ogni giorno dopo le 18, orario di chiusura per bar e ristoranti, le cene da consegnare a chi ne fa richiesta.

"Cari amici, è spaventoso il grido di aiuto che ci è giunto da centinaia di famiglie. Non ci aspettavamo tanta sofferenza e così tante persone in difficoltà". Scrivono così Linda e Salvatore e tutto lo staff di Crusco's sui social. A seguito del nuovo Dpcm i ristoranti sono costretti a chiudere anticipatamente dovendo rinunciare a numerose cene e vedendo ogni giorno tonnellate di cibo invenduto finire nella spazzatura. Per evitare questo spreco e aiutare chi è in difficoltà, il bistrot di Potenza ha pensato di donare a chiunque si presenti tra le 18.00 e le 18.30 vaschette da asporto con il non venduto della giornata. "E se casomai avessimo venduto tutto, nessuno andrà via a mani vuote". Oltre agli eccessi infatti, il personale prepara cestini e vaschette con frutta e dolce da consegnare "nella massima discrezione".

 

"In questo momento il nostro lavoro è al minimo storico, pari a quasi a 'zero' e così abbiamo deciso di consegnare tutta l'eccedenza del non venduto alle famiglie che hanno bisogno di essere aiutate". Ha detto all'Ansa Salvatore Conte, uno dei proprietari di Crusco's. "E' bastato un solo giorno per capire quanto persone stiano affrontando un momento di grande difficoltà. Regalare quello che non vendiamo invece di buttarlo nella spazzatura ci pare molto più intelligente e umano". Tra coloro che hanno risposto anche "nuovi poveri" colpiti proprio dalla pandemia.

 

L'appello è arrivato anche ad altri ristoranti della città che si sono uniti all'iniziativa di Crusco's. Tra questi BurBaCa Potenza e Verdecrudo. Le nuove restrizioni hanno costretto queste realtà a riadattarsi con consegne a domicilio e gesti di solidarietà come questo.

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali