FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Torino, coppia gay denuncia: "Niente casa in affitto perché omosessuali"

I due sostengono che non si tratti di un caso isolato, bensì sarebbe la seconda volta, nel giro di poche settimane, che ricevono un rifiuto

Torino, coppia gay denuncia: "Niente casa in affitto perché omosessuali"

Niente appartamento in affitto perché omosessuali. E' quanto sostiene una coppia gay di Torino. "La proprietà non vuole. Vuole una famiglia. Vuole qualcuno che stia a lungo", così avrebbe spiegato il rifiuto un imbarazzato agente immobiliare. La denuncia subito ha fatto il giro del web, scatenando numerosi commenti sdegnati. "La discriminazione non è un concetto astratto. È qui, è ora, è ovunque dietro l'angolo", scrivono i due su Facebook.

La coppia sostiene che non si tratti di un caso isolato, bensì sarebbe la seconda volta che accade nel giro di poche settimane.

"Speravo che il mio quartiere finisse sulle cronache nazionali per le sue innumerevoli qualità positive, non per una così amara vicenda che colpisce due carissimi amici e il senso comune di tutti", dichiara Claudio Cerrato, presidente della Circoscrizione 4 di Torino. "Purtroppo bisogna ammettere che non è un caso isolato. Spero ancora che si riscatti a brevissimo, e che un nuovo articolo sulle cronache nazionali racconti delle offerte di affitto che riceveranno e le foto della casa che sceglieranno".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali