FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Tav: via ai bandi per i lavori, tratto nazionale finanziato al 50% dallʼUe

Lʼannuncio del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio: "Giornata storica". Il cofinanziamento dellʼUnione europea sale al 55% per la parte internazionale

Tav: via ai bandi per i lavori, tratto nazionale finanziato al 50% dall'Ue

"E' stata autorizzata la pubblicazione dei bandi per i lavori in Italia del tunnel della Tav Torino-Lione, è una giornata storica". Lo ha annunciato il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, sottolineando che "il cofinanziamento dell'Ue sale al 55% per la parte internazionale". Il tratto nazionale, da Bussoleno a Torino, sarà invece finanziato al 50% dall'Unione europea.

L'avvio della procedura per il lotto italiano del tunnel di base segna il completamento del percorso degli affidamenti dei lavori per la realizzazione dei 57,5 km del tunnel di base. L'importo stimato complessivo per l'affidamento dei lavori del tunnel di base della Torino-Lione, lato Italia, è di circa un miliardo di euro.

"L'avis de marchés", l'invito a presentare candidatura relativi agli interventi, è diviso in due lotti, uno per i lavori di costruzione e uno per la valorizzazione dei materiali di scavo. Sara' pubblicato nei prossimi giorni sulla Gazzetta Europea con l'esplicitazione della facoltà di interrompere senza obblighi e oneri la procedura di gara in ogni sua fase, come previsto dal Codice degli Appalti Pubblici francese. Telt conferma l'impegno a verificare le volontà dei due governi al termine della selezione delle candidature, prima di procedere all'invio dei capitolati di gara alle imprese.

Nel frattempo la coordinatrice del Corridoio Mediterraneo, Iveta Radicova, ha invitato l'Italia e la Francia "a portare avanti il progetto secondo gli accordi, con l'obiettivo di dare un contributo a superare le sfide ambientali comuni". Lo rende noto Telt, la società incaricata di realizzare e poi di gestire la nuova Torino-Lione, al termine del consiglio d'amministrazione che, alla presenza della Radicova, ha dato il via libera alla pubblicazione dei bandi per i lavori del tunnel in Italia.

Cirio a Conte: "Dia certezza a Ue su prosieguo Torino-Lione" - "Scriverò domani al premier Conte, perché l'Ue sollecita una parola chiara dal governo italiano sulla volontà di proseguire con l'opera. La Regione Piemonte chiede, quindi, al Presidente del Consiglio di dare certezza all'Europa e consentire a Telt di inviare i capitolati alle imprese che parteciperanno ai bandi approvati oggi". Cosi' il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, a margine del cda di Telt a cui ha preso parte, nelle scorse ore a Parigi, insieme all'assessore alle Infrastrutture e ai Trasporti Marco Gabusi. "Chiediamo inoltre di nominare al più presto il presidente dell'Osservatorio per procedere con le compensazioni, oggi ferme, e su cui sono stati già stanziati 42 milioni di euro. Risorse che vanno immediatamente date al territorio. Ci batteremo - conclude il presidente Cirio - per portare lo stanziamento complessivo, come promesso, a 100 milioni".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali