FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Novara, 68enne ucciso nel suo appartamento: confessa la domestica

La donna, che lavorava da almeno tre anni nella sua casa, ha ammesso di aver colpito il pensionato con un coltello da cucina e poi di essere fuggita dalla vicina di casa. Si indaga ora sui motivi

Ha ammesso di avere ucciso Antonio Amicucci, il 68enne trovato morto nella sua abitazione di Novara. Si tratta della collaboratrice domestica della vittima. La donna, 51enne, è stata interrogata a lungo nel pomeriggio dai carabinieri. L'uomo sarebbe stato accoltellato e il coltello usato sarebbe stato trovato accanto al cadavere.

La donna, che è stata arrestata, ha confessato di avere colpito il pensionato con un coltello da cucina e poi, sotto choc, è fuggita dalla vicina di casa. I carabinieri indagano ora sui motivi dell'aggressione. La collaboratrice, residente nello stesso quartiere, sposata e con figli, lavorava da almeno tre anni in quella casa.

 

Il ritrovamento - Il corpo della vittima presenta diverse ferite, è stato trovato in cucina in una pozza di sangue. In casa con la vittima c'era anche il cane di un conoscente, un pastore maremmano di 60 chili che non ha reagito dinanzi alle forze dell'ordine ed è stato preso in consegna dall'Ente nazionale protezione animali. Sono stati i vicini di casa a lanciare l'allarme a causa delle urla strazianti del pensionato. 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali