FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caso Rosboch, lʼex allievo confessa: "Lʼho uccisa io, Obert non cʼentra"

Gabriele Defilippi si addossa così tutte le colpe dellʼomicidio dellʼinsegnante di Castellamonte (Torino). Per Obert lʼaccusa aveva chiesto ventʼanni di reclusione

"L'autore materiale del delitto sono io, Obert non c'entra". E' la confessione spontanea con cui Gabriele Defilippi, per il quale il procuratore di Ivrea Giuseppe Ferrando ha chiesto l'ergastolo, si è addossato tutte le colpe dell'omicidio di Gloria Rosboch. Il giovane, ritenuto l'autore dell'assassinio dell'insegnante di Castellamonte (Torino), scagiona così il complice Roberto Obert, per il quale l'accusa aveva chiesto 20 anni di carcere.

Maestra scomparsa, trovato il cadavere in un pozzo nel Torinese: tre fermati

Si tratta dell'ex allievo Gabriele Defilippi, che era stato denunciato dalla docente per averle sottratto 187mila euro con l'inganno, di sua madre e di un complice di 54 anni.

leggi tutto

Finora De Filippi aveva sostenuto di avere ucciso la sua insegnante assieme a Roberto Obert. L'omicidio sarebbe stato pensato e messo in pratica perché la donna voleva denunciare l'ex allievo dopo che il 22enne la aveva truffata per 187mila euro.

De Filippi, nella versione fino ad ora data ai magistrati, aveva raccontato che l'amico e amante lo aveva aiutato a stringere attorno al collo della vittima il filo utilizzato per strozzarla. Con le dichiarazioni odierne, invece, cambia versione: l'omicidio sarebbe sì avvenuto a bordo dell'auto di Obert, però senza la partecipazione materiale dell'uomo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali