FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bimbo abbandonato a Torino, chiesto procedimento contro medico Viale

Alla notifica dellʼatto, il ginecologo si difende via Facebook: "Non sono stato io a rendere pubblica la vicenda di Giovannino, mi è sembrato doveroso correggere la fuga di notizie"

Il dipartimento di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale Sant'Anna di Torino ha proposto l'avvio di un procedimento disciplinare nei confronti di Silvio Viale per "non conformità del comportamento" al Regolamento disciplinare e al Codice etico. Il riferimento è alle affermazioni del medico su Giovannino, il bimbo affetto da una rara malattia congenita, la Ittiosi Arlecchino, abbandonato dai genitori in ospedale. La difesa di Viale: "Non sono stato io a rendere pubblica la vicenda, mi è sembrato doveroso correggere la fuga di notizie".

La difesa del medico - "Non sono stato io a rendere pubblica una vicenda che vede coinvolto un bimbo inconsapevole di pochi mesi, tutelato da un nome di fantasia, e una coppia anonima, tutelata dal segreto professionale e giuridico", scrive su Facebook il ginecologo Viale che dà notizia dell'avvio del procedimento disciplinare a suo carico. 

 

"Di fronte all’esplodere di commenti ingiusti, fuorvianti e colpevolizzanti verso i genitori, - continua il dottore del Sant'Anna di Torino - ho ritenuto fosse un dovere deontologico e umano intervenire sulle implicazioni di casi di questa gravità, anche in relazione al mio impegno politico nel campo dei diritti civili. In particolare mi è sembrato doveroso correggere la fuga di notizie, che si trattasse di una fecondazione eterologa".

E la precisazione finale: "In attesa degli sviluppi io confermo parola per parola il senso complessivo dei miei post, in cui non vi è alcuna violazione della 'tutela della riservatezza' e vi è un profondo 'rispetto delle persone coinvolte e delle situazioni di sofferenza'. L’immagine dell’Azienda, qualunque essa sia per questa vicenda, non è stata da me danneggiata in alcun modo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali