FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Papa Francesco: Paolo VI e Romero santi in Vaticano il 14 ottobre

La canonizzazione nel corso del Sinodo dei vescovi dedicato ai giovani

Papa Paolo VI e mons. Oscar Arnulfo Romero saranno canonizzati in Piazza San Pietro il prossimo 14 ottobre, nel corso del Sinodo dei vescovi dedicato ai giovani. Lo ha comunicato papa Francesco durante il Concistoro ordinario pubblico per alcune cause di canonizzazione, svoltosi in Vaticano. Tra gli altri santi che verranno proclamati il 14 ottobre dal Papa ci sono i sacerdoti italiani Francesco Spinelli e Vincenzo Romano.

La figura di Paolo VINon era così scontato che Paolo VI e Romero fossero santificati lo stesso giorno. Ma è innegabile che queste due figure abbiano molto in comune. Papa Giovanni Battista Montini, "timoniere del Concilio", morto a Castel Gandolfo il 6 agosto 1978 e beatificato da papa Francesco il 19 ottobre 2014, ha dato il via a quel percorso - definito necessario da Bergoglio - della Chiesa verso la modernità.

La figura di RomeroDella stessa modernità di Paolo VI si faceva portavoce Oscar Romero, arcivescovo di San Salvador ucciso dagli "squadroni della morte" il 24 marzo 1980. Proprio in quanto fedele interprete del Concilio, il salvadoregno è stato a lungo vittima di critiche, spesso sfociate in calunnie vere e proprie. Al Vaticano da gran parte dell’episcopato dell’America centrale arrivavano di continuo lettere in cui Romero era definito "eterodosso, insano di mente, malato psichico in forma grave" o addirittura “un uomo pericoloso che andava fermato”.

E non poche volte proprio Paolo IV aveva preso le sue difese. "Coraggio, è lei che comanda", gli disse il Pontefice Montini nell'aprile del 1977, consapevole che l’unica colpa di Romero era la stessa sua: credere in una chiesa più vicina al suo tempo e ai suoi fedeli.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali