FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Papa Francesco: in Birmania Dio converta i cuori di tutti alla pace

Intanto il ministro degli Esteri iraniano, Javad Zarif, è arrivato a Roma per una visita ufficiale e incontrerà alti esponenti del Vaticano e dell'Italia.

"Oggi voglio portare sull'altare del Signore le sofferenze del vostro popolo e pregare con voi perché Dio converta i cuori di tutti alla pace". Lo ha detto Papa Francesco nella messa in San Pietro per la comunità dei fedeli del Myanmar. "La preghiera di Gesù ci aiuti a custodire la fede anche nei momenti difficili, a essere costruttori di unità, a rischiare la vita per la verità del Vangelo", ha affermato il Pontefice.

"L'impegno per la pace e la fraternità nasce sempre dal basso: ciascuno, nel piccolo, puo' fare la sua parte. Ciascuno puo' impegnarsi a essere, nel piccolo, un costruttore di fraternità, a essere seminatore di fraternità, a lavorare per ricostruire cio' che si è spezzato invece che alimentare la violenza. Siamo chiamati a farlo, anche come Chiesa: promuoviamo  il dialogo, il rispetto per l'altro, la custodia del fratello, la comunione", ha aggiunto.

 

Intanto "il ministro degli Esteri iraniano, Javad Zarif, è arrivato a Roma per una visita ufficiale e incontrerà alti esponenti del Vaticano e dell'Italia". Lo scrive su Twitter il l'ambasciata iraniana in Italia postando una foto del ministro.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali