FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Papa: "Fermare le stragi di migranti, sono crimini che offendono lʼumanità"

Il Pontefice nellʼAngelus: "Preghiamo per le 71 vittime trovate nel camion in Austria". Poi sulle violenze contro i cristiani: "Porre fine ai soprusi"

Papa: "Fermare le stragi di migranti, sono crimini che offendono l'umanità"

Bisogna "cooperare con efficacia per impedire questi crimini, che offendono l'intera famiglia umana". E' l'appello lanciato dal Papa all'Angelus ricordando che "anche nei giorni scorsi numerosi migranti hanno perso la vita nei loro terribili viaggi". Il Pontefice ha pregato in particolare per le 71 vittime trovate in un camion sull'autostrada in Austria.

"Purtroppo anche nei giorni scorsi - ha detto Papa Francesco dopo la recita della preghiera mariana - numerosi migranti hanno perso la vita nei loro terribili viaggi". "Per tutti questi fratelli e sorelle, prego e vi invito a pregare", ha proseguito. "In particolare, mi unisco al cardinale Schoenborn e a tutta la Chiesa in Austria nella preghiera per le settantuno vittime, tra cui quattro bambini, trovate in un camion sull'autostrada Budapest-Vienna", ha aggiunto sottolineando la presenza a Roma dell'arcivescovo della capitale austriaca.

"Porre fine alle violenze sui cristiani" - Il Pontefice è tornato anche sulle violenze contro i cristiani. La beatificazione, sabato ad Harissa, in Libano, del vescovo siro-cattolico Flaviano Michele Melki, martirizzato cento anni fa nel contesto delle persecuzioni anti-cristiane dell'Impero ottomano, "sia anche di stimolo ai legislatori e ai governanti perché ovunque sia assicurata la libertà religiosa - ha detto Papa Bergoglio - e alla comunità internazionale perché si ponga fine alle violenze e ai soprusi", come quelle che vedono i cristiani perseguitati "in Medio Oriente e in altre parti del mondo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali