FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ostia, derubata e minacciata dopo aver sfrattato un membro del clan Spada

"Striscia la Notizia" racconta la storia di una commerciante che ha subito 30 furti in due anni

“Se sfratti quella persona finisce male, ho un piccoletto che spara tanto”. Queste le parole, anzi le minacce, che la signora Carmela, commerciante di Ostia, si è sentita rivolgere dopo aver sfrattato da un suo locale un affiliato del clan Spada, la famiglia che ha in mano il comune del litorale romano. “Striscia la Notizia” l’ha intervistata e il suo racconto è impressionante.

“Avevo affittato questo locale di mia proprietà a una persona - io non sapevo ci fosse dietro Armando Spada - e ogni volta che chiedevo l’affitto venivo intimata di andarmene. A quel punto ho denunciato e ho notificato lo sfratto”.

Dopo la denuncia però, i furti nelle proprietà della signora Carmela si sono moltiplicati. Da febbraio 2016 a dicembre 2018 ha subito oltre 30 tra furti ed effrazioni. Carmela non rinuncia alla legalità, ma ha anche paura: “Qualche mese fa mi è arrivata una busta gialla con un proiettile. Lì mi sono spaventata”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali