FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Omicidio Cerciello, il verbale depositato in udienza rivela: "Il pusher era un informatore dei carabinieri"

Il vice brigadiere dei carabinieri avrebbe incontrato i due ragazzi americani arrestati per fare un favore al suo confidente

Il presunto pusher di Trastevere, Italo Pompei, che avrebbe dovuto consegnare la droga ai due americani Finegan Lee Elder e Christian Natale Hjorth, era un informatore dei carabinieri. Sarebbe per questo che il vicebrigadiere dei Carabinieri, Mario Cerciello Rega, era andato a incontrarli per poi essere ucciso. Come raccontato dal Corriere, lo rivela il verbale depositato venerdì 19 giugno durante il processo per l'omicidio del militare Cerciello. Il verbale riporta le dichiarazioni di un militare dell’Arma risalenti allo scorso settembre.

In una delle precedenti udienze del processo in corso, il colonnello Lorenzo D’Aloia, comandante del Nucleo investigativo dei carabinieri di Roma, aveva riferito dell’esistenza del verbale che, su istanza delle difese, è stato acquisito e messo a disposizione delle parti. Per l’omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, avvenuto a Roma il 26 luglio scorso, sono in carcere i due giovani americani Finegan Lee Elder e Christian Natale Hjorth. Questo verbale, però, non è stato inserito immediatamente dalla Procura nel fascicolo di indagine.

 

Il pusher chiamò il suo collegamento nei carabinieri - La notte del 26 luglio Sergio Brugiatelli portò i due americani a comprare della droga da Italo Pompei. Il pusher però diede loro della banale aspirina. I ragazzi si sono accorti del raggiro e per questo portarono via il borsello al loro mediatore, Brugiatelli. E' a questo punto che Pompei fa entrare in gioco il suo contatto con l'Arma e chiama Fabrizio Pacella. L'appuntato Pacella è solito usare Pompei come informatore e di questo la procura è stata avvisata sin dai primi momenti. Pacella quella notte chiede aiuto a Cerciello e Varriale, un'operazione "non ufficiale" che è si è conclusa tragicamente.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali