FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Covid, Cei: "Sulle messe di Natale pronti a collaborare con il governo"

Il governo ha accolto gli appelli del Comitato tecnico-scientifico che, in vista del nuovo Dpcm, ha invitato alla cautela

Coronavirus, a Milano annullati gli "Oh Bej Oh Bej": la tradizionale fiera di Sant'Ambrogio

A causa della pandemia di coronavirus, il Comune di Milano ha disposto l'annullamento della tradizionale fiera di Sant'Ambrogio, quella degli "Oh Bej Oh Bej", che si sarebbe dovuta tenere dal 5 all'8 dicembre. Palazzo Marino ha spiegato che organizzare l'evento, che prevede la presenza di circa 400 operatori, è "molto complicato" e che l'attuale "situazione epidemiologica non lo permette". Gli "Oh Bej Oh Bej", che si svolgono in piazza Castello e rappresentano l'inizio del Natale, attirano ogni anno migliaia di cittadini e turisti. 

Sulle messe per Natale la Cei è pronta a collaborare con il governo, in modo da "celebrare i riti in condizioni di sicurezza, nella piena osservanza delle norme, come finora avvenuto". Resta il fatto che la tradizionale Messa di Natale di mezzanotte non si farà, visto che, anche con il nuovo Dpcm, rimarrà il coprifuoco alle ore 22. Come ha affermato il ministro Boccia, infatti, "la nascita di Gesù può essere anticipata".

L'esecutivo ha accolto gli appelli del Comitato tecnico-scientifico che da giorni invita alla cautela paventando una nuova ondata a seguito delle riaperture. "La Conferenza episcopale italiana avrà modo di confrontarsi sulle modalità di celebrare i riti natalizi in condizioni di sicurezza", ha assicurato il portavoce della Cei, Vincenzo Corrado. "E' nostro desiderio continuare la valida collaborazione, in ascolto reciproco, con la presidenza del Consiglio dei ministri, il ministero dell'Interno e il Cts", ha aggiunto.

 

E il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha spiegato che "allo stato attuale, il coprifuoco alle 22 vale anche per la Messa della Vigilia". Ma comunque, ha assicurato, "una valutazione sarà fatta nei prossimi giorni". La linea imbracciata dal governo, quindi, sembra orientarsi sul no alla deroga al coprifuoco per la celebrazione cattolica.

 

"Seguire la messa e lo dico da cattolico due ore prima o far nascere Gesù bambino due ore prima non è eresia", ha sottolineato Boccia giovedì in videoconferenza con i governatori. "Eresia è non accorgersi dei malati, delle difficoltà dei medici, della gente che soffre. Questa è eresia non facciamo i sepolcri imbiancati", ha osservato.

 

A fugare ogni dubbio sulla linea dura del governo ci pensa infine il sottosegretario alla Salute, Sandra Zampa, che ha evidenziato che "a Natale sicuramente resterà il coprifuoco dalle 22".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali