FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Morto il geofisico Enzo Boschi, la voce italiana della ricerca su sismi e vulcani

I funerali del noto geofisico saranno a Bologna la vigilia di Natale

Morto il geofisico Enzo Boschi, la voce italiana della ricerca su sismi e vulcani

E' morto il geofisico Enzo Boschi, a lungo alla guida dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv). Lo si apprende da ricercatori dell'istituto, che Boschi ha diretto per 12 anni, fino al 2011. In precedenza Enzo Boschi era stato a capo dell'Istituto Nazionale di Geofisica, dal quale è nato l'Ingv. I funerali sono previsti il 24 dicembre a Bologna. Avrebbe compiuto 77anni in febbraio.

Nato il 27 febbraio 1942 ad Arezzo, Boschi è stato a lungo la "voce" italiana della ricerca in materia di terremoti e vulcani. E' stato anche al centro di vicende difficili e scomode, dall'evacuazione della Garfagnana a scopo cautelativo del 1985 al terremoto de L'Aquila del 2009, da un processo per procurato allarme a un altro per avere sottovalutato il pericolo.

Laureato in Fisica a Bologna, aveva proseguito gli studi in Gran Bretagna, in Francia e negli Stati Uniti. Rientrato in Italia, nel 1975 ha avuto la cattedra di Sismologia nell'Università di Bologna e nel 1982 è entrato a far parte dell'Accademia dei Lincei. Da questo periodo ha cominciato ad avere un ruolo importante nelle istituzioni scientifiche italiane: nel 1983 è diventato membro della commissione Grandi rischi e nel 1989 è entrato a far parte del Consiglio nazionale geofisico (Conag) controllato dal ministero per l'Università e la Ricerca scientifica e tecnologica.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali