FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Morta dopo l'asportazione di un neo, condannati per omicidio colposo il "santone" e il medico

La sentenza è di tre anni e quattro mesi per ciascuno. La donna era stata operata sul tavolo da cucina del centro olistico a Genova e curata per due anni con tisane zuccherate e meditazione

Facebook

Era morta in seguito all'asportazione di un neo, ora è arrivata la sentenza per Paolo Bendinelli il "santone" del centro olistico Anidra a Genova e il medico bresciano Paolo Oneda, accusati dell’omicidio colposo di Roberta Repetto.

La condanna è di tre anni e quattro mesi per entrambi. La psicologa Paola Dora, invece, è stata assolta.

La vicenda

- I tre erano a processo per la morte di

Roberta Repetto

, la 40enne uccisa dalle

metastasi di un tumore

: la donna era stata operata sul tavolo da cucina del centro e

curata

per due anni con

tisane zuccherate

e

meditazione

. Per lei non c’è stato nulla da fare, è scomparsa nell’ottobre 2020, le sue condizioni quando si è recata all’ospedale San Martino di Genova erano disperate.


 


La condanna

- Il giudice per l'udienza preliminare Alberto Lippini ha condannato Bendinelli e Oneda, con rito abbreviato, per omicidio colposo mentre li ha assolti dall'accusa di violenza sessuale e circonvenzione di incapace. Per loro il pubblico ministero Gabriella Dotto aveva chiesta rispettivamente

16 e 14 anni

, mentre

10 per Paola Dora

, accusandoli di omicidio volontario.


 


 


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali