FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Milano, prima rapina una banca, poi si pente e va dai carabinieri in taxi

Un 65enne con difficoltà economiche ha minacciato gli impiegati: "Ho una bomba". Si è costituito assalito dai sensi di colpa

carabinieri auto
Pixabay

Rapina una banca, ma si fa prendere dai sensi di colpa e 25 minuti dopo prende un taxi e va dai carabinieri a costituirsi.

A Milano, un 65enne disoccupato è entrato nella filiale della Banca Popolare di Sondrio in via Francesco Sforza minacciando i dipendenti: "Ho una bomba". Poco dopo le 11 di mercoledì scorso, l'uomo si è fatto consegnare

500 euro

dal cassiere ed è scappato

a bordo di un taxi.


Nel frattempo, gli agenti allertati dagli impiegati sono arrivati in filiale e hanno raccolto la

descrizione del ladro

. Ma lui, probabilmente pentito, ha chiesto al tassista di farsi accompagnare alla stazione dei carabinieri di Vigentino: meno di mezz'ora dopo il colpo in banca.



Ai militari ha confessato: "Ho fatto una stupidaggine". Gli investigatori hanno visionato i filmati delle telecamere di sorveglianza e verificato il racconto. L'uomo ha spiegato di aver commesso la rapina per le

difficoltà economiche

. Il 65enne ha anche restituito il bottino. Sposato e disoccupato, è stato denunciato a piede libero. 
 


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali