FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Milano, 16enne bocciato: il padre minaccia di morte lʼinsegnante

Eʼ accaduto in un istituto professionale di Gorgonzola: il genitore è stato denunciato per minacce aggravate. Un caso analogo alle scuole medie di Pogliano Milanese

Milano, 16enne bocciato: il padre minaccia di morte l'insegnante

Un albanese di 50 anni ha minacciato un'insegnante ritenuta responsabile della bocciatura del figlio 16enne che frequenta l'istituto professionale di Gorgonzola (Milano). Il genitore ha chiamato la donna al telefono e, in un eccesso di ira, le ha detto che l'avrebbe uccisa perché la ritiene la principale colpevole della bocciatura del figlio. L'uomo è stato denunciato dai carabinieri per minacce aggravate. Denunciato per un caso analogo anche il papà di un 13enne delle medie di Pogliano Milanese.

Un caso analogo a Pogliano MilaneseUn altro papà denunciato per aver spinto e minacciato una docente della scuola media di Pogliano Milanese. L'uomo, un 53enne, riteneva la donna, insegnante all'istituto Ronchetti, responsabile della bocciatura del figlio 13enne. Per questo nel tardo pomeriggio il genitore si è recato a scuola per ritirare la pagella del figlio e quando ha scoperto che era stato bocciato ha spintonato e minacciato una delle sue professoresse incontrata tra i corridoi dell'istituto.

I carabinieri della stazione di Nerviano sono intervenuti poco dopo, riuscendo a bloccare il 53enne, ancora aggressivo e infuriato. La docente ha rifiutato le cure mediche ma i militari hanno denunciato l'aggressore d'ufficio.

Nella vicenda di Gorgonzola, invece, è stato il preside dell'istituto professionale a chiedere l'intervento dei carabinieri che hanno identificato il 50enne. Il denunciato ha ammesso il fatto. L'accusa è di minacce aggravate.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali