FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Terremoto, a scavare con i soccorritori anche 20 richiedenti asilo

I profughi, provenienti dal Nord Africa e ospitati in una struttura in provincia di Ascoli, hanno chiesto di poter dare aiuto alla protezione civile

Terremoto, a scavare con i soccorritori anche 20 richiedenti asilo

Dalla cittadina di Amandola (Fermo), quella con il campanile "spuntato" dal sisma che ha devastato il Centro Italia, arriva una bella notizia di integrazione, in queste ore di dolore. Venti richiedenti asilo, provenienti dal Nord Africa e ospitati in una struttura di Monteprandone (Ascoli Piceno), si sono uniti ai circa 800 soccorritori che operano nelle aree disastrate. I giovani hanno chiesto di prestare aiuto alla protezione civile, che li ha destinati, appunto, ad Amandola.

I venti sono partiti volontari alla volta di Amandola, uno dei centri marchigiani colpiti dal terremoto, in supporto alla Protezione Civile comunale, per prestare soccorso alla popolazione locale.

"Sono stati proprio loro - ha sottolineato il responsabile del centro dove i richiedenti asilo vivono nell'Ascolano, Paolo Bernabucci, presidente del Gus, Gruppo Umana Solidarietà - a offrirsi per dare una mano in questo momento tragico alla regione che li ospita".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali