FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sparatoria a Macerata, la famiglia di Pamela: "Non conosceva Traini"

La smentita dopo le false indiscrezioni su una relazione tra lʼestremista di destra e la giovane fatta a pezzi. Poi lʼappello: "La violenza non può essere la risposta alla tragedia che ci ha colpito"

Sparatoria a Macerata, la famiglia di Pamela: "Non conosceva Traini"

"Pamela non conosceva Luca Traini, non aveva nessuno rapporto con lui". Lo ha dichiarato Marco Valerio Verni, zio di Pamela Mastropietro, la 18enne ritrovata smembrata nelle campagne del Maceratese. Qualcuno aveva infatti ipotizzato una relazione tra lei e l'uomo che ha sparato da un'auto ferendo sei migranti. "La violenza non può essere la risposta alla tragedia che ci ha colpito", ha poi detto la mamma di Pamela.

"Giustizia, no vendetta" - "Ci sono le aule di giustizia per assicurare i responsabili di questo brutale omicidio", ha affermato la mamma della giovane attraverso le parole dell'avvocato, nonché fratello, Marco Valerio Verni. "Decisivo può essere anche il ruolo della politica in tema di accoglienza e integrazione dei migranti", ha aggiuntol'avvocato.

Carabinieri: "Nessun rapporto tra i due" - Anche gli investigatori hanno confermato che tra Pamela Mastropietro e Luca Traini "non c'è alcun collegamento diretto". Dagli accertamenti è risultato infatti che i due non si conoscevano e quindi non si erano mai frequentati. I carabinieri stanno ancora approfondendo il movente che ha portato Traini a sparare.

Pamela Mastropietro, cosa è successo

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali