FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Maltempo Casteldaccia, il padre del bimbo morto: era il mio cuore

Luca Rughoo, che nella tragedia del maltempo ha perso il figlioletto e la moglie, aveva fatto perdere le sue tracce ma è stato ritrovato poco dopo con figlia e nipote. Il pm: "Ho visto un disastro totale"

"Era bellissimo. Era il mio cuore. Non c'è più". E' il disperato grido di dolore di Luca Rughoo, che nella tragedia del maltempo a Casteldaccia (Palermo) ha perso il figlioletto, la moglie e la mamma. Si è salvato perché si era allontanato da casa con la figlia e la nipote per fare spese. Al ritorno, quando si è reso conto che i suoi cari erano morti, è andato via sconvolto e disorientato facendo perdere le sue tracce. E' stato però ritrovato poco dopo.

"Io, mio marito e mio figlio di sei mesi siamo salvi per miracolo. Eravamo in quella casa fino alle 14", racconta invece Clara Alongi, moglie di Matteo Giordano, figlio di due delle vittime della tragedia. La famiglia di Giuseppe Giordano, con figli, nuore, nipoti, nonni e zii, si trovava nella casa di villeggiatura che affitta da due anni. In questi giorni celebrano con i bambini la ricorrenza dei morti organizzando grigliate e karaoke. La casa era piena di regali, dolci e i caratteristici pupi di zucchero. "Noi siamo andati via - aggiunge - perché il nostro bimbo è neonato".

Il pm: "Ho visto un disastro totale" - "Ho visto un disastro totale", ha dichiarato il procuratore di Termini Imerese, Ambrogio Cartosio, che ha sorvolato in elicottero la zona di Casteldaccia. Il magistrato ha aperto un'inchiesta sulla tragedia, ma l'ipotesi di reato non è stata ancora definita.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali