FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Covid, frase shock contro anziani di un consigliere comunale di Pavia | Poi le dimissioni da presidenza Commissione

Niccolò Fraschini (della lista civica Pavia Prima) si è difeso parlando di strumentalizzazione. Sulla sua pagina Facebook in passato aveva stigmatizzato i napoletani che "hanno lʼimmondizia nelle strade"

Facebook

"Ormai questo piagnisteo sulle vittime penso che abbia stufato tanti italiani, per salvare poche migliaia di vecchietti stiamo rovinando la vita a un sacco di giovani". Il consigliere di maggioranza del Comune di Pavia, Niccolò Fraschini  è finito nella bufera per questo post shock pubblicato su Facebook. Fraschini si è difeso parlando di strumentalizzazione e annunciando le dimissioni da presidente della Commissione bilancio.

Lo riporta la Provincia pavese. Le frasi, apparse sul suo social network, chiudevano con un "è ora di riaprire, W Darwin!", inneggiando alla selezione naturale perno degli studi dello scienziato e biologo inglese. Fraschini si è difeso parlando di "strumentalizzazione" e di "frasi estrapolate dal contesto" dichiarando "vicinanza agli anziani".

 

A marzo era salito agli onori delle cronache per aver stigmatizzato i napoletani che "che hanno l'immondizia nelle strade e ci schifano", i francesi, "che non hanno il bidet" e i romeni "che hanno i bambini che vivono nelle fogne nella capitale". 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali