FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Rapina in banca a Milano, 11 persone sequestrate per 50 minuti

Sono stati gli impiegati a dare lʼallarme dopo che i due banditi, a volto scoperto e presumibilmente italiani, si erano dileguati con i soldi, un bottino ancora da quantificare

Undici persone, tra dipendenti e clienti di una banca, sono state rinchiuse in uno stanzino per 50 minuti mentre i ladri svaligiavano le casse e i bancomat. E' quanto accaduto nella filiale di Ubi Banca di via Washington, a Milano. Sono stati gli impiegati a dare l'allarme dopo che i due banditi, a volto scoperto e presumibilmente italiani, si erano dileguati con i soldi, un bottino ancora da quantificare. Sul posto è intervenuta la polizia.

Dopo aver arraffato i soldi presenti nelle casse, i due hanno rinchiuso le persone presenti nello stanzino e poi hanno atteso per circa mezz'ora l'apertura temporizzata dei bancomat e, dopo aver arraffato, i contanti sono fuggiti.

Il personale del 118 ha soccorso sul posto alcuni dei sequestrati apparsi sotto choc. Gli agenti delle volanti e i loro colleghi della scientifica hanno svolto un accurato sopralluogo, ascoltato le vittime e recuperato le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza della banca e quelle nelle immediate vicinanze della filiale per ricostruire i movimenti dei malviventi. Le indagini sono condotte dalla Squadra mobile.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali