FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pavia, uccide 80enne per l'eredità e simula un incidente: 48enne arrestato

Sin dallʼinizio gli investigatori si erano insospettiti a causa delle contraddizioni emerse nel racconto dellʼuomo, che dopo un anno di indagini è stato inchiodato

carcere carceri cella celle generica regina coeli detenuti

Ha ucciso un amico di 80 anni, che lo aveva designato come erede, e ha simulato un incidente stradale per nascondere il delitto. Per questo motivo la polizia ha arrestato un 48enne, residente a Milano. Dopo oltre un anno di indagini (l'incidente è avvenuto nel giugno del 2019 a Certosa di Pavia), gli agenti hanno trovato gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell'uomo, che si dall'inizio aveva destato i sospetti degli investigatori per le contraddizioni emerse nel suo racconto.

Il racconto e le discrepanze Nell'incidente l'auto era finita in un canale e il conducente aveva poi raccontato alla polizia di essere riuscito ad uscire dall'abitacolo e a mettersi in salvo, mentre per il suo amico non c'era stato nulla da fare. Una versione che sin dall'inizio non ha convinto le forze dell'ordine. In particolare gli agenti della mobile si erano ben presto accorti dell'incongruenze emerse in merito al racconto sulla dinamica dell'incidente e sui tempi della presunta uscita di strada.

 

Arrestato a distanza di 15 mesi con l'accusa di omicidio volontario Nel corso di questi mesi le indagini sono proseguite sino a far emergere elementi di colpevolezza nei confronti dell'uomo che, a distanza di 15 mesi del fatto, è stato arrestato con l'accusa di omicidio volontario. Il movente, secondo gli inquirenti, potrebbe essere di natura economica. La vittima, priva di parenti prossimi, aveva designato quale sue erede universale il suo assassino, che ora si trova nel carcere di Torre del Gallo a Pavia.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali