FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Pavia, Prefettura nega a gay il rinnovo della patente: e lui presenta ricorso

Il deputato Pd Alessandro Zan annuncia su Facebook unʼinterrogazione ai ministri Lupi e Lorenzin parlando di "folle discriminazione"

Pavia, Prefettura nega a gay il rinnovo della patente: e lui presenta ricorso

La patente gli è scaduta dopo dieci anni dal rilascio. Lui, Simone R., 28 anni, di La Spezia, attualmente residente a Pavia, è andato a chiedere il rinnovo alla Prefettura di Milano, che gliel'ha negato. La motivazione è che sarebbero venuti a mancare "i requisiti psicofisici richiesti". Ma lui, gay, non ci sta e ha presentato ricorso al giudice di pace di Pavia.

La Prefetttura, racconta "La provincia pavese", ha rifiutato il rinnovo in seguito alle conclusioni del medico legale e della Motorizzazione, ma la causa è già partita, presa in carico da Agitalia, associazione per la giustizia in Italia.

E sul caso intende intervenire anche il deputato Pd Alessandro Zan, che annuncia un'interrogazione parlamentare ai ministri dei Trasporti Lupi e della Salute Lorenzin. "Secondo quanto denunciato da Agitalia di Milano - scrive Zan su Facebook -, al 28enne di Pavia non sarebbe stata rinnovata la patente perché dichiaratamente gay".

Poi, Zan spiega: "Stando a quanto è stato reso noto, il medico della Asl, cui il ragazzo si sarebbe rivolto per il primo rinnovo della patente, lo avrebbe dichiarato inidoneo alla guida in conseguenza della sua omosessualità, nonostante durante la visita non fosse risultato affetto da alcuna patologia di rilievo che potesse pregiudicare la propria capacità di guida. Mi auguro che i ministri dispongano un'immediata indagine per accertare i fatti, e, se questi corrispondono al racconto del giovane, si provveda a individuare il medico che ha operato questa folle discriminazione, sanzionandolo in modo adeguato".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali