FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Pavia, apre profilo Facebook al fidanzato e poi cambia password per vendetta: condannata

Due mesi di carcere con la sospensione condizionale della pena e 4mila euro di multa alla donna che, tornata single, aveva impedito allʼex lʼaccesso al profilo che gli aveva creato quandʼerano insieme

Pavia, apre profilo Facebook al fidanzato e poi cambia password per vendetta: condannata

L'amore ai tempi di Facebook può finire in tribunale per "illecita interferenza nella vita dell'ex". Una giovane di Pavia è stata condannata a due mesi di reclusione con la sospensione condizionale della pena e al pagamento di 4mila euro, perché per vendetta aveva cambiato la password al profilo Facebook dell'ex fidanzato che tempo prima lei stessa aveva aperto per lui. L'uomo, che a un certo punto si è ritrovato impossibilitato ad accedere al suo account social, aveva sporto denuncia alla polizia postale. Ora la sentenza che condanna l'ormai ex fidanzata.

Ritrovandosi di punto in bianco impossibilitato a entrare nel suo profilo Facebook, che tempo prima gli aveva aperto la fidanzata di allora, il giovane pavese si era rivolto alla polizia postale sporgendo querela. Le indagini avevano permesso agli inquirenti di risalire alla donna che aveva pensato alla registrazione sul social network del profilo del promesso sposo e che poi, una volta tornata single, per vendetta gli aveva cambiato la password.

Così la condanna è arrivata per "illecita interferenza nella vita privata dell'uomo".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali