FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Milano, spara alla testa dellʼex compagna e tenta il suicidio: entrambi morti dopo agonia

Entrambi sono deceduti, a poca distanza di tempo lʼuno dallʼaltro, dopo alcune ore di agonia

Un uomo di 38 anni ha sparato in strada alla ex compagna di 35 anni a Segrate (Milano), ferendola gravemente alla testa. L'uomo ha poi tentato il suicidio sparandosi alla tempia, ma nessuno dei due è morto sul colpo. Entrambi sono deceduti, a poca distanza di tempo l'uno dall'altro, dopo alcune ore di agonia. Indagano i carabinieri. La coppia era in via di separazione e ha quattro figli.

La coppia, residente a Borghetto Lodigiano (Lodi), viveva a Milano in zona Mac Mahon coi loro quattro figli. Lui si chiamava Ciro Sorrentino, 38 anni, pregiudicato, lei Antonietta di Nunno, 35 anni, incensurata. Mercoledì pomeriggio avevano avuto l'ennesimo litigio e la donna aveva deciso di andare dalla madre che abita a Segrate.

L'uomo ha raggiunto l'ex compagna in motorino. Qui l'ha convinta a salire sul mezzo ma hanno fatto poche centinaia di metri fino a quando, discutendo, la 35enne scende dal due ruote e, dopo essere stata spintonata, prosegue la strada a piedi. A quel punto il 38enne estrae l'arma e le spara alla nuca, per poi rivolgersi la pistola alla tempia. L'arma è risultata con matricola abrasa.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali