FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Milano, lacrime e tensione al funerale di Jessica

Il dolore di familiari e amici per lʼultimo saluto alla ragazza. Ostilità fra i gruppi di conoscenti che avevano accompagnato la giovane nelle diverse e difficili fasi della sua vita

L'ultimo viaggio di Jessica Faoro, la ragazza di 19 anni uccisa a coltellate il 7 febbraio scorso dal tranviere Alessandro Garlaschi a Milano, è stato in una bara bianca ricoperta di gerbere. E in mezzo alle lacrime di decine di parenti, amici, semplici conoscenti che hanno riempito la chiesa di San Protaso a Milano. Funerali però tesi, non solo per il dolore provocato dall'assassinio di Jessica, ma anche per la freddezza, se non addirittura l'ostilità, fra i gruppi di conoscenti che avevano accompagnato la ragazza nelle diverse e difficili fasi della sua vita.

Milano, momenti di tensione ai funerali di Jessica

L'ultimo viaggio di Jessica Faoro, la ragazza di 19 anni uccisa a coltellate il 7 febbraio dal tranviere Alessandro Garlaschi a Milano, è stato in una bara bianca ricoperta di gerbere. E in mezzo alle lacrime di decine di parenti, amici, semplici conoscenti che hanno riempito la chiesa di San Protaso per i funerali. I funerali sono stati segnati da momenti di tensione. Contro l'ex fidanzato di Jessica, scortato in chiesa dalla polizia penitenziaria, ha urlato la madre Annamaria, dando sfogo alla convinzione di molti presenti che lui sia stato fra i maggiori responsabili dell'esistenza travagliata della figlia: "Devi morire, pezzo di m...". Gli agenti lo hanno portato via subito da una porta laterale per evitare che le tensioni degenerassero.

leggi tutto

Le tensioni - Contro l'ex fidanzato di Jessica, che si chiama anch'egli Alessandro, scortato in chiesa dalla polizia penitenziaria del carcere di Busto Arsizio, ha urlato la madre Annamaria, dando sfogo alla convinzione di molti presenti che lui sia stato fra i maggiori responsabili dell'esistenza travagliata della figlia: "Devi morire, pezzo di m...". Gli agenti lo hanno portato via subito da una porta laterale per evitare che le tensioni degenerassero. Alla fine dei funerali la stessa madre di Jessica è svenuta in chiesa, prima di riprendersi. Solo un applauso corale e liberatorio sul sagrato ha spento le tensioni, a cerimonia ormai conclusa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali