FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Milano, delude la notte delle lanterne: la protesta è social

In migliaia alla Darsena ma alla fine le lanterne sono state poche. E su Twitter dilaga lʼironia

Milano, delude la notte delle lanterne: la protesta è social

Doveva essere la festa della pace e della serenità organizzata dalla comunità buddhista milanese. Invece la notte delle lanterne si è trasformata in un flop. Il motivo? Mancavano le lanterne. O almeno è stato questo il tam tam che si è diffuso attraverso i social network. In migliaia si erano assiepati sulla Darsena di Milano aspettando una pacifica invasione di lumini galleggianti (tutti biodegradabili). Ma stando alle foto circolate su Twitter, le lanterne alla fine erano poche decine. Pazienza, d'altronde la festa era anche dedicata al "silenzio consapevole".

Milano, delude la notte delle lanterne: la protesta è social

Detto questo, in Darsena è andato in scena un "epic fail", e non solo dal punto di vista dello spettacolo: disinformazione, calca e disagi alla viabilità. La cattiva gestione dell'evento, da parte del Comune, ha trasformato la tranquilla serata milanese in una lotta per la sopravvivenza. In viale Gorizia e via Vigevano gente esasperata, anche a causa del mancato blocco del traffico. Una delle poche auto della Municipale presenti si mostrava ferma e impotente all'incrocio fra due vie. Di transenne nemmeno l'ombra. Poi, bottiglie di vetro a terra, passeggini, ciclisti incapaci di avanzare. Perfino i giovani, abituati alla ressa dei concerti, protestavano con forza. I molti bambini facevano fatica a stare in piedi. Un inferno metropolitano cui hanno contribuito anche le linee di trasporti pubblici: servizio a intermittenza, carrozze strapiene e ritardi. Di certo non una bella figura per gli amministratori e per gli organizzatori del circuito Expo in città.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali