FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Milano, avvocato trovato morto in una camera di albergo: è giallo

Lʼuomo era nudo e aveva un cappio formato da cavi elettrici intorno al collo. Suicidio o gioco erotico finito in tragedia?

Milano, avvocato trovato morto in una camera di albergo: è giallo

Un avvocato di 45 anni è stato trovato morto nella stanza di un albergo milanese, l'hotel Adam, in via Palmanova. A compiere la macabra scoperta, il personale delle pulizie. L'uomo era nudo e aveva un cappio formato da cavi elettrici intorno al collo. Gli inquirenti non escludono l'ipotesi di un suicidio, ma viene valutata attentamente anche quella di un gioco erotico finito male. Lascia la moglie, attualmente in vacanza, e un figlio piccolo.

Il pm Enrico Pavone, titolare delle indagini, tende ad escludere che si sia trattato di un omicidio. Esclusa anche l'ipotesi che tra la clientela dell'avvocato ci fossero persone intenzionate a fargli del male o che l'avvocato avesse avuto contatti con la criminalità organizzata.

Nella stanza d'albergo, che il professionista occupava da giovedì sera, sono stati trovati un computer e un cellulare, che verranno analizzati dagli agenti della Squadra Mobile e della polizia scientifica che indagano sulla vicenda.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali