FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Maltempo in Lombardia: gravi danni per vento e bombe dʼacqua

Timori per una frana che incombe su un paese della Valchiavenna, in provincia di Sondrio

Dopo i danni in Piemonte, l'ondata di maltempo ha creato gravi ripercussioni anche in alcune zone della Lombardia. Nella Bassa bresciana il vento forte ha scoperchiato tetti di case e aziende e abbattuto alberi. Una bomba d'acqua si è abbattuta su Lodi accompagnata da raffiche di vento a 80 chilometri orari mentre una frana incombe in Valchiavenna, in provincia di Sondrio: 20 persone sono state evacuate.

Nella Bassa bresciana a essere colpite sono state le zone tra i paesi di Castelcovati, Maclodio, Torbole Casaglia e Roncadelle. Ma disagi ci sono stati anche a Brescia città: un calo di tensione elettrica ha colpito il termovalorizzatore di A2A con una fuoriuscita di vapore acqueo preceduto da un'esplosione che ha allarmato i residenti. A2A assicura che non c'è stata fuoriuscita di inquinanti. Sempre in città in tilt la metropolitana a causa di alcuni alberi caduti sulla linea esterna.

A Lodi, a causa del vento fortissimo, un albero si è spezzato abbattendosi sul ponte dell'Adda e bloccando, così, la circolazione stradale fino alla rimozione grazie all'intervento dei vigili del fuoco; e una parte di un altro albero si e' abbattuta, sempre nel capoluogo, sul viale in entrata della citta': viale Milano. A Sant'Angelo Lodigiano, le raffiche di vento hanno raggiunto gli 88 chilometri orari, molti rami si sono staccati dagli alberi anche in centro storico.

Forti boati hanno accompagnato il distacco di una frana in località Motta di Calestro, nel territorio comunale di Villa di Chiavenna (Sondrio). La presenza di reti e muri di protezione ha evitato che il materiale franato finisse sulle case. Il sindaco, in considerazione delle previsioni meteo che, nelle prossime ore, prevedono nuove e forti precipitazioni piovose nella zona, ha disposto a titolo precauzionale l'evacuazione di 20 persone le cui abitazioni si trovano in un'area dove sono possibili altre scariche di detriti.

Maltempo, Chieri chiede lo stato dʼemergenza

Dopo il disastroso nubifragio di domenica, il sindaco di Chieri, Alessandro Sicchiero, ha deciso di chiedere alla Regione Piemonte lo stato di emergenza per il comune. L'improvviso temporale e il forte vento hanno fatto cadere alberi, divelto tetti, allagato strade, danneggiato coltivazioni e campi. Anche il patrimonio storico artistico è stato colpito: e' caduta la ciminiera dell'Imbiancheria del Vajro (una delle sedi del Museo del Tessile) e un pezzo di guglia del campanile della Chiesa di San Domenico. Numerosi i danni anche agli impianti sportivi, in particolare alla piscina comunale.

leggi tutto

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali