FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lecco, stupro di gruppo ai danni della moglie: arrestato un 40enne

La donna ha denunciato di essere stata vittima più volte di violenze da parte di marito e amici. L'uomo avrebbe anche picchiato il figlio

Avrebbe organizzato uno stupro di gruppo ai danni della moglie, dalla quale si stava separando. Con questa accusa, un uomo di 40 anni è stato arrestato a Colico (Lecco) dai carabinieri, che lo hanno portato in carcere a Pescarenico. A denunciarlo è stata proprio la donna. L'uomo è accusato anche di maltrattamenti in famiglia contro il figlio.

Oltre alla Procura di Lecco, sulla vicenda indaga anche il Tribunale dei minori di Milano. Il figlio minorenne della coppia è già stato sentito dai carabinieri e avrebbe confermato la violenza subita tra le mura domestiche. Insieme al 40enne risulterebbero indagate anche altre persone: per tutti l'accusa è violenza sessuale di gruppo, mentre l'arrestato è accusato anche di lesioni sul figlio.

 

L'uomo finito in manette, che lavora sulle piattaforme petrolifere ed è spesso lontano da casa, è molto conosciuto in paese: è padre di tre figli ed è sposato con una ragazza straniera. La donna, dopo aver subito a lungo gli abusi da parte del compagno e dei suoi amici, ha infine deciso di raccontare tutto alle autorità.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali