FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Incidenti sul lavoro, due operai morti schiacciati da una lastra di metallo

Eʼ accaduto nel Milanese, le vittime hanno 47 e 55 anni. La procura indaga per omicidio colposo. Stavano costruendo un muro per interrompere il pericoloso passaggio dei pedoni sui binari

Due operai, di 47 e 55 anni, sono morti all'interno di un cantiere a Pieve Emanuele (Milano), schiacciati da una lastra di metallo che stavano spostando con l'aiuto di un collega. I lavoratori erano impegnati nella realizzazione di paratie divisorie tra i binari ferroviari e i vicini terreni agricoli. Secondo quanto accertato l'incidente sarebbe stato causato da una manovra sbagliata con una gru. Sono morti poco dopo il trasporto in pronto soccorso.

Incidente sul lavoro, crolla una lastra di metallo: due operai morti nel Milanese

Del caso è stato informato il pm di turno Danilo Ceccarelli e se ne occupa il dipartimento guidato dall'aggiunto Tiziana Siciliano. L'ipotesi di reato è di omicidio colposo.

Operai costruivano un muro per interrompere passaggio dei pedoni - Gli operai erano a lavoro per costruire una barriera in grado di bloccare il passaggio di decine di lavoratori che, ogni giorno, scendono alla stazione di Pieve Emanuele e percorrono circa 200 metri lungo i binari per poi imboccare una strada nella campagne. La ditta che aveva avuto in carico i lavori aveva allestito il cantiere da oltre un mese e doveva appunto chiudere la zona dove in precedenza c'era un passaggio a livello, nei pressi di una strada che attraversa le campagne e che veniva ancora utilizzata da numerosi pendolari. Nel 2017 c'era già stato un incidente mortale con un uomo travolto da un treno il cui cadavere venne ritrovato una settimana dopo e quindi il Comune aveva chiesto a Rfi di intervenire su un tratto ritenuto estremamente pericoloso.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali