FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Epidemia di polmonite a Brescia, due morti sospette "non dovute a legionella"

Cʼè lʼipotesi di un batterio nellʼacqua, lʼAts: "Attenzione ai rubinetti"

"Entrambe le morti nel distretto interessato dei casi di polmonite non sono dovute a legionella". Lo ha detto il sindaco di Carpenedolo, Stefano Tramonti, dopo che era stata disposta l'autopsia sui corpi di un 85enne del paese e di una 69enne di Mezzane di Calvisano, per valutare se i decessi fossero collegati ai casi di polmonite che stanno interessando il Bresciano. L'Ats di Brescia sta esaminando gli acquedotti: si ipotizza infatti che l'epidemia sia dovuta a un batterio presente nell'acqua.

L'85enne morto a Carpenedolo era ricoverato per polmonite acuta in una struttura di lunga degenza nel Bresciano dove era arrivato da Montichiari. L'altro caso sospetto era quello relativo alla morte di una donna di 69 anni di Mezzane di Carpenedolo per la quale la famiglia stava già predisponendo i funerali prima che venisse disposta l'autopsia. Gli accessi al pronto soccorso degli ospedali della zona sono stati 121, mentre i casi di polmonite sono oltre 150.

L'Ats intanto ha invitato la popolazione, a scopo precauzionale, a fare attenzione nell'uso dell'acqua dal rubinetto delle abitazioni. Tra le misure consigliate ci sono la sostituzione dei filtri, o la pulizia lasciandoli a bagno con anticalcare. Si consiglia poi di lasciar scorrere l'acqua calda e la fredda prima di utilizzarle, allontanandosi dal punto di emissione dopo l'apertura dei rubinetti e aprendo le finestre.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali