FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Emergenza migranti a Milano: il sindaco Sala ipotizza lʼuso delle tende, "ma non ci saranno tendopoli"

"Situazione nel pieno controllo delle autorità competenti". Il governatore Maroni contro lʼesecutivo: "Renzi è allo sbando"

Per far fronte all'emergenza migranti a Milano, il sindaco Giuseppe Sala non ha escluso la possibilità di utilizzare delle tende per ospitare chi arriva in città. L'ipotesi sarebbe al vaglio della prefettura. "Con il prefetto di Milano, Marangoni, si sta monitorando la situazione e non è escluso che si usino tende - ha detto - perché di spazi in tempi molto rapidi non ce ne sono in questo momento".

Ma bastano poche ore e, con il montare delle polemiche, arriva la precisazione: a Milano non è "prevista nessuna tendopoli". La situazione dei migranti è "nel pieno controllo delle autorità competenti. Attualmente sono circa 3.200 le persone che trovano ospitalità in città e in funzione di ulteriori esigenze - ha specificato il sindaco - si potranno aggiungere alcune tende per la prima accoglienza, che si aggiungeranno a quelle già sistemate all'interno dell'ex Centro di via Corelli e della caserma Mancini".

Maroni contro Renzi: "E' allo sbando" - Sulla situazione è intervenuto anche il governatore della Regione Lombardia, Roberto Maroni, che attacca l'esecutivo: "Sull'immigrazione il governo Renzi è ormai allo sbando", ha scritto su Twitter. In un altro messaggio postato sul social network, il governatore ha poi ribadito la posizione già espressa: "Clandestini a casa loro, subito!".

Oim: 3.176 morti nel Mediterraneo da inizio anno - Intanto i numeri parlano di un'emergenza che non tende a mitigarsi. Dall'inizio dell'anno sono 3.176 i migranti morti nel Mediterraneo mentre cercavano di raggiungere l'Europa via mare. Tra questi, 2.742 sono le vittime che tentavano di sbarcare in Italia. Lo conferma l'Organizzazione internazionale per le migrazioni, secondo cui i profughi che hanno perso la vita in mare dall'inizio del 2016 hanno già superato quelli dello stesso periodo del 2015 e sono "circa il doppio rispetto a gennaio-agosto 2014".

In Germania aumentano respingimenti ed espulsioni - Un flusso inarrestabile diretto sempre più spesso anche in Germania. E proprio da Berlino emerge che i respingimenti di migranti ai confini tedeschi sono aumentati nel 2016. Nella prima metà dell'anno la polizia ha vietato l'ingresso in Germania a 13.300 migranti, mentre nell'intero 2015 erano stati 8.900. La maggior parte dei respingimenti (10.600) è avvenuta al confine fra Austria e Germania. In aumento anche le espulsioni: 13.700 nei primi sei mesi contro le 20.900 dell'intero 2015.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali