FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Corona, lo sfogo di don Mazzi: "Mi ha imbrogliato"

Il fondatore della comunità Exodus ha letto in radio una lettera indirizzata allʼex re dei paparazzi: "Caro Fabrizio, non tornare da me, sono troppo buono e mi hai fregato"

Corona, lo sfogo di don Mazzi: "Mi ha imbrogliato"

"Sono troppo buono e mi hai fregato". Non usa giri di parole don Antonio Mazzi, fondatore della comunità Exodus nella quale Fabrizio Corona ha scontato parte della sua pena, nella lettera che ha indirizzato proprio all'ex re dei paparazzi e che ha rivelato durante una trasmissione di Rtl 102.5. "Sono arrabbiato, non tornare da me", ha aggiunto proseguendo nella lettura.

Don Mazzi afferma di non essere "pentito" per aver accolto Fabrizio Corona, quando, dopo il suo primo arresto, aveva ottenuto l'affidamento in prova ai servizi sociali. "Forse peccando di superbia ero convinto che non avesse voglia di fregarmi e invece...", aggiunge il sacerdote.

"Forse c'è stato un periodo in cui Fabrizio si è convinto di non fregarmi, ma dopo è venuto fuori ancora il Corona - continua don Mazzi -. Io sono arrabbiato che sia in galera. La galera a Corona e a persone così non serve, bisogna che trovi un altro luogo e, soprattutto, un po' più di pazienza, è stato troppo poco con me. Intanto gli ho detto che si cerchi un altro, perché don Mazzi ha da fare. Io sono apertissimo a dieci casi anche peggiori di lui, perché Corona è in effetti un caso mediatico, ma non avete idea di che casi ho seguito e che sto seguendo e cosa ho nelle mie comunità. Forse sono diventato l'unico prete che ancora prendi questi casi".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali