FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Corona, le foto mentre lavora in comunità Don Mazzi: "Lava, cucina e riga dritto"

"Soprattutto mi stupisce la sua ubbidienza", dice il fondatore di Exodus al settimanale "Chi" che pubblica in esclusiva le immagini dellʼex re dei paparazzi

Affidato alla comunità di don Antonio Mazzi, Fabrizio Corona sa scontando la sua pena ai servizi sociali nella sede staccata di Exodus a Gallarate dove sono ospitati una trentina di rifugiati nigeriani sfuggiti agli orrori degli estremisti di Boko Haram. Aiutare i rifugiati durante le lezioni di informatica, servire i pasti a tavola e lavare i piatti: questi i compiti svolti dall'ex re dei paparazzi, come si vede dalle immagini pubblicate in esclusiva dal settimanale "Chi".

Corona, le foto mentre lavora in comunità Don Mazzi: "Lava, cucina e riga dritto"

"Ammetto che Fabrizio si sta comportando bene", dice Don Mazzi. "Rispetta gli orari e gli obblighi previsti dal suo protocollo all'interno della comunità. Non si lamenta (e ci mancherebbe!) quando deve pulire i bagni o cucinare per tutti. Soprattutto mi stupisce la sua ubbidienza. Quando parlo, quando mi arrabbio, lui ubbidisce. Comunque oggi Corona è felice. Credo che gli manchi l'amore, una donna, una ragazza", aggiunge.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali