FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Blitz antiterrorismo nel Lecchese, tra gli arrestati un pugile: "Sono pronto a colpire in Vaticano"

Abderrahim Moutaharrik era un atleta di kickboxing di alto livello in Italia e allʼestero. Voleva partire per la Siria per unirsi allʼIsis

Tra le sei persone arrestate nel Lecchese per terrorismo c'è anche uno sportivo di qualità, un pugile di kickboxing di alto livello in Italia e all'estero. Si tratta di Abderrahim Moutaharrik. Lo ha riferito il procuratore aggiunto di Milano Maurizio Romanelli. L'uomo, marocchino, voleva partire per la Siria per unirsi all'Isis con la moglie, Bencharki Salma, e i due figli.

Secondo il procuratore Romanelli, sarebbe stato proprio Moutaharrik a ricevere la richiesta di compiere attentati in Italia da parte dell'uomo marocchino che era residente a Bulciago, Mohamed Koraichi, e che più di un anno fa è andato con la moglie, Alice Brignoli, e i tre figli nelle zone di guerra.

"Fratello, ascolta lo sceicco e colpisci" - "Caro fratello Abderrahim, ti mando (...) il poema bomba (...) ascolta lo sceicco e colpisci". E' questo il contenuto di una registrazione mandata via WhatsApp a Moutaharrik. Il messaggio incita al martirio e a compiere attentatati nei Paesi in cui il destinatario si trova, quindi l'Italia.

Pronti ad attaccare il Vaticano - "Se riesco a mettere la mia famiglia in salvo, giuro che sarò io il primo ad attaccare questi nemici (...) nel Vaticano con la volontà di Dio". E' il contenuto di un altro audio inviato da Abderrahim Moutaharrik a Mohamed Koraichi. "L'unica richiesta che ti chiedo - dice Moutaharrik - è che i miei figli crescano un po' nel Paese del Califfato dell'Islam".

Terrorismo, il pugile finito in manette

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali