FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bergamo, gli sms della professoressa allʼalunno 14enne: "Ti amo, sono la tua fidanzata"

Per il pm di Bergamo si trattava di "una relazione affettiva con atti sessuali"

Bergamo, gli sms della professoressa all'alunno 14enne: "Ti amo, sono la tua fidanzata"

"Ti amo" e "Sono la tua fidanzata". Sono i messaggi che la professoressa 40enne di Bergamo inviava all'alunno di 14 anni con cui ha avuto una relazione per diversi mesi. E' anche grazie a questi sms che gli inquirenti sono riusciti a scoprire l'esistenza di un rapporto affettivo tra i due descritto dal pm come "una relazione affettiva con atti sessuali". La docente si trova agli arresti domiciliari.

A rivelare il contenuto dei messaggi è Il Corriere della Sera. Nella richiesta degli arresti domiciliari il pubblico ministero Davide Palmieri ha definito la loro come "una relazione affettiva con atti sessuali" e il gip che ha disposto i domiciliari ha motivato la decisione con il "pericolo che gli incontri potessero proseguire anche a scuola terminata". Il rapporto clandestino è stato scoperto dagli inquirenti che hanno pedinato i due e hanno intercettato i loro messaggi. 

La professoressa ha potuto assistere agli esami scritti di terza media, ma non agli orali. La Procura ha segnalato il caso all'ufficio scolastico provinciale che ha sospeso la docente. L'avvocato che difende la 40enne non ha voluto rilasciare dichiarazioni. Mentre la dirigente dell'ufficio scolastico provinciale di Bergamo ha dichiarato: "In questo momento ogni considerazione sarebbe inadeguata, anche per la serenità dei ragazzi. È un periodo delicato, stanno affrontando le prove d’esame. La vicenda si commenta da sola". Il ragazzino, che ora è alle prese con l'esame di terza media, verrà presto sentito dai giudici.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali